Ricordando l'estate e la nostra #guerrillaculturale

Ricordando l'estate e la nostra #guerrillaculturale

Ph belle di Francesca Cognata Ph brutte di Barbara Lottero

Si, e' stata una guerrilla culturale quella che in questa estate 2014 abbiamo sostenuto.
Ed ora qui agli orli di questa estate su una collina calabra, come fossimo agli "orli della vita" ricordiamo i momenti vissuti e la loro intensità, i volti degli amici con cui abbiamo condiviso i tanti appuntamenti, gli sguardi intensi che abbiamo nutrito e le parole che ci hanno permesso di incontrarci.
Nel rimettere ordine, scorrono i sorrisi degli autori di "Scritti a Mano" edito da Navarra che hanno  avuto il piacere di presentare questa tanto cara e tanto faticosa raccolta di racconti brevi: Maria Nizza, Efisia Mattana, Marcello Siracusa, Elenia Teri e Delia Fabriano.
Le letture di "L' esclusa" di Luigi Pirandello e di "Il giorno della civetta" di Leonardo Sciascia, all'enoteca Lo Sbarco per l'idea di aperitivo letterario pensata da Antonio Putaggio; una esperienza che è stata insieme divertente e dissacrante.
I due appuntamenti di Libri sotto costa alla Lega Navale di Marsala, con Giuseppe Ciulla, Enzo di Pasquale, l'editore Ernesto di Lorenzo e Achille Sammartano che senza la condivisione con il Club UNESCO Marsala rappresentato da Cesarina Perrone e Alfredo Billardello della libreria Mondadori di Marsala non si sarebbero realizzati.
L'indimenticabile pomeriggio a Scopello, a Casa Sirchia per la rassegna "Tramonto tra le pagine" con Viaggio in Sicilia di Edmondo De Amicis e Almanacco delle morti presunte di Roberto Alajmo editi da Il Palindromo, poi quello ad Erice con gli amici dell'Associazione Salvare Erice, dedicato al poeta Nino Fici Li Bassi, poi quello trascorso alle Scuderie del Castello Grifeo di Partanna per il nostro Scritti a mano e ancora quello al Chiostro del Convento del Carmine di Marsala con Giacomo Pilati il suo libro Le Siciliane ri-edito da Di Girolamo. 
Gli amici del T.A.M. - Teatro Abusivo Marsala- coordinato dal regista Massimo Pastore con cui abbiamo condiviso l'inizio di questo nostro viaggio sul territorio con e per i libri, con loro infatti abbiamo cominciato raccontando "I giganti della montagna" di Luigi Pirandello e con loro siamo tornati alla nostra sede, Otium, nel centro storico di Marsala per presentare la Rivista Il Palindromo dal titolo "Macerie" insieme a Marco Marino, agli editori Nicola Leo e Francesco Armato e tutta la redazione.
Un'estate, dieci libri e una rivista e soprattutto tanti amici per condividere il nostro pensiero, non ci può essere coesione sociale senza cultura, o come direbbe il giovane amico Marco Marino "potremo non essere noi stessi macerie solo se saremo capaci di passare dall'Io al Noi" 
La nostra  #guerrillaculturalestate2014 e' stata una sfida un po' strampalata che ci ha permesso di sentirci meno soli, di sperare ancora nella cultura e di raccogliere le giuste energie per andare incontro alle attività che ci aspettano per la prossima stagione autunno-inverno 2014-2015.

Commenti offerti da Disqus