Malerba di Carmelo Sardo

Malerba di Carmelo Sardo

Si ricomincia con la rassegna “Gli autori raccontano“

Si ricomincia con Malerba libro scritto a quattro mani dal giornalista Carmelo Sardo e dal detenuto ergastolano Giuseppe Grassonelli, edito da  Mondadori, vincitore del premio Leonardo Sciascia - Racalmare  2014, distribuito da giugno già andato in seconda ristampa; si ricomincia bene con la nostra rassegna “Gli autori raccontano”, appuntamenti autunno inverno  2014/2015.
Malerba è un libro dai toni forti e schietti  in cui si alternano il testo di Sardo e quello di Grassonelli. Sardo racconta della vita di Grassonelli, scandagliandola nei minimi dettagli, tracciandola nel suo evolversi, restituendo al lettore una sorta di compresenza dei fatti narrati.
La "cronaca" di Sardo è scandita da brevi testi dello stesso Grassonelli che con lo stile proprio del monologo interiore ci restituiscono una testimonianza così pregante da esser capace in un sol colpo di smantellare le migliaia di convegni e seminari e laboratori e corsi di antimafia, di quell'antimafia che per dirla con Sciascia altro non è se non una professione con cui, come tutte le professioni, ci si aspettano soprattutto delle ricadute personali o personalistiche.
L'alternarsi dei testi offre inoltre al lettore la possibilità di muoversi in due tempi: quello veloce dell'azione, dei fatti e quindi dei vissuti; quello lento, lungo e chiuso della prigione. Il gioco narrativo del testo restituisce la possibilità di muoversi  insieme ai due autori nelle varie scene che da questi due osservatori  "fuori" e "dentro" la galera raccontano una storia atroce e vera.

Aspettando Malerba ricordiamo i libri e gli autori presenti alla rassegna "Gli autori raccontano"
¥  Edizione  estiva 2014: per Libri sotto costa alla Lega Navale di Marsala in collaborazione con club UNESCO Marsala:  Un'estate in Grecia di Giuseppe Ciulla (ed. Chiarelettere) e Un'isola chiamata zingaro di Enzo Di Pasquale (ed. Di Lorenzo).
¥ Appuntamenti autunno-inverno 2013/2014: Viola di Valentina Colli (ed. Armando Siciliano); La spartenza  di Tommaso Bordonaro riedizione curata da Santo Lombino (ed. Navarra);Lo sguardo della maschera di Luigi Burzotta (ed. Armando); Se muore il sud di Gian Antonio Stella (ed. Feltrinelli); I Sovversivi di Nino Amadore (ed. Laterza); Sono diventato mia moglie di Francesco Mercadante (ed. Idee di successo); Oltre il vasto oceano, memoria parziale di Bambina. Di Beatrice Monroy (ed. Avagliano); Lo stupore dell'acqua di Melo Minnella (libro fotografico ed. Di Lorenzo); Hanno clonato San Calo' di Giovanni Cammareri (ed. Flaccovio); Palermo di Carta di Salvatore Ferlita (ed. Il Palindromo); Il segreto della vera ricchezza di Massimo Jevolella (ed . Urra)
¥ Nello spazio estivo 2013 al convento del Carmine tra le poesie di Federico Garcia Lorca, gli epigrammi di Marziale, la presenza delle persone libro con Sandra Giuliani, Beatrice Monroy ha raccontato Niente ci fu (ed. La meridiana)
¥  Appuntamenti  autunno inverno 2012/2013: Vite sospese di Vincenzo Figlioli (ed. Navarra) Totomorfosi di Renato Pulizzi (ed. Navarra); Dal Chapas, quasi un diario di Salvatore Inguì (ed. Navarra); L'impero delle tenebre future di Andrea Gentile (ed. Il Saggiatore); L'ultima partita di Pasolini di Salvatore Mugno (ed. Stampa Alternativa); Miracoli sbagliati di Sebastiano Mondadori (ed. Miraviglia)

Commenti offerti da Disqus